0

Panzerotti, una ricetta tradizionale

Il panzerotto o panzarotto ha la tipica forma di una mezzaluna in cui un cerchio di pasta viene richiuso su se stesso. E’ specialità gastronomica tipica delle regioni del centro-sud Italia, diffuso in special modo nelle rosticcerie pugliesi.

Il panzerotto, che in altre zone d’Italia è conosciuto con il termine calzone, appartiene appunto alla tradizione della cucina più povera e popolare della Puglia, che con la rimanenza della pasta del pane usava cuocere queste piccole mezzelune insieme a pezzi di formaggio e pomodori.

Immagine di pasta lievitata

Pasta lievitata

Si prepara con lo stesso impasto della normale pizza e secondo le diverse località assume differenti denominazioni: a Napoli, dove è ugualmente molto diffuso, viene chiamato semplicemente pizza fritta, mentre con il termine calzone si indica il calzone al forno; viceversa si dà il nome panzerotto alle semplici grosse crocchette di patate. In Sicilia è invece conosciuto come calzone fritto.

Ne esistono non poche varianti dolci, che si consumano specialmente durante le festività del Carnevale. Una di queste preparazioni ha un ripieno di marmellata, ricotta o crema gianduia e composta della castagna di Montella, con copertura di zucchero a velo.

In queste golose variazioni sul tema si rivela ottima anche la pasta frolla in luogo della pasta di pane, più leggera. La cottura è indifferentemente in forno o in frittura.

Anche il tipico panzarotto salato offre varianti, di seguito ne suggeriamo un paio e altri alla vostra fantasia!

Immagine di panzerotti fritti

Panzerotti fritti

Come si preparano i panzerotti

Ingredienti

  • 400 g di farina bianca
  • 20 g di lievito di birra
  • 2 cucchiai di olio d’oliva
  • salsa di pomodoro
  • peperoni
  • spinaci
  • funghi champignon
  • cipolle
  • aglio
  • olive e capperi
  • scaglie di mandorle
  • sale
  • pepe, paprika, origano, prezzemolo
  • olio per friggere

Preparazione

Mescolare 100 g di farina con il lievito di birra sciolto in acqua tiepida, unire ancora acqua tiepida fino a ottenere un panetto morbido. Coprirlo con un tovagliolo e lasciarlo lievitare fino al doppio del volume.

Versare sulla spianatoia il resto della farina, mescolare con sale e olio, unire il panetto lievitato e impastare aggiungendo acqua tiepida. Formare una palla con l’impasto e lasciarla lievitare ancora.

In questo frattempo cucinare gli spinaci in padella con un poco di olio e uno spicchio d’aglio; tagliare i peperoni e le cipolle sottilmente e farli insaporire in padella con un poco di olio e paprika dolce. Far cuocere anche i funghi con aglio, olio e prezzemolo.

Spianare l’impasto e ricavarne dei dischi di circa 10 cm di diametro, sopra ognuno condire metà disco con pomodoro, peperoni, olive, capperi, sale e origano; condire l’altra metà del disco con spinaci, funghi, qualche scaglietta di mandorla, prezzemolo, sale.

Piegare i dischi a metà, chiudere nell’interno il ripieno schiacciando i bordi perché aderiscano bene, usando i rebbi della forchetta.

Friggere i panzerotti in abbondante olio, scolarli quando sono ben gonfi e dorati. Asciugarli un poco sulla carta e servirli caldi.

Immagine di panzerotti di pasta frolla

Panzerotti di pasta frolla al forno

Sabrina Mossetto

Lascia un commento